Wednesday, February 16, 2011

Finalmente la sinistra...

(For Italian-speakers only, I'm afraid) 
Nichi Vendola, leader of the main left party in Italy (Sinistra e liberta'), has come up with the clearest plan of action I've heard from the centre-left (full article here):


"Dobbiamo cacciare una classe dirigente di amici e sodali di dittatori, mafiosi, ruffiani, una corte dei miracoli segnata dall'antropologia dei lelemora e dei fabrizicorona. Dobbiamo congedarci da un enclave di affaristi che ha calcato la scena pubblica confondendola con il Bagaglino".
"Per ridare all'Italia l'ossigeno che il berlusconismo le ha tolto urge rimuovere le macerie della Seconda repubblica. Ma se è genuino questo allarme bisogna evitare le inopinate aperture di credito a quei leghisti che sono un elemento centrale del degrado civile del Paese. Facciamo allora un coalizione di emergenza democratica, reclutiamo le migliore competenze giuridiche e occupiamoci delle cose fondamentali: legge elettorale, una buona norma sul conflitto d'interessi e sul sistema informativo. Poi, ognuno per la sua strada". 


He proposes Rosy Bindi as candidate to lead a broad centre and left coalition to kick out Berlusconi. A great choice, because as a progressive Catholic and a woman, she appeals to a very broad audience of voters outraged by the old crook's behaviour, from left to right.


Will it happen? It would need courage and a sense of self-sacrifice from the old guard of the PD... Good luck with that.